Undicesimo giorno: passeggiando filosoficamente tra castelli e templi

Driiin Driiiiin! La sveglia ci avvisa che sono le 9 del mattino e che abbiamo dormito un po’ di più, ma niente panico, perchè ci siamo iper organizzati comprando la sera prima al “Lawson” (supermercato aperto 24h su 24) del mitico caffè, dei pancake di Rilakkuma (per chi non sapesse chi fosse è un orsetto rilassato) e dello yogurt! Buona Domenica!

Partiamo carichissimi verso la stazione, oggi nessun treno ci porterà oltre le montagne in luoghi sconosciuti e infatti arriviamo al castello di Nijo in un batter d’occhio: sta ad una sola fermata di treno, e con i treni siamo bravi.

Il castello è in realtà composto da una serie di edifici dichiarati patrimonio dell’umanità dall’Unesco, tra cui il castello vero e proprio, un giardino e varie strutture. I castelli giapponesi sono come quelli occidentali, hanno anche il fossato che al posto dei coccodrilli ha le carpe giganti mangiauomini, ma sono piccoli e pieni di giardini zen.

Attraversiamo il grande portone d’ingresso e iniziamo la visita al palazzo principale dello Shogun che ha come particolarità i pavimenti che cinguettano (già sentito eh?) e le splendide sale affrescate.

Ci rifacciamo gli occhi in questo favoloso edificio, per poi continuare a placare il nostro animo attraversando il silenzioso e verde giardino zen, fatto di cascate e stagni, fino ad arrivare ai ciliegi. Il castello vale veramente la visita, quindi se andate a Kyoto fateci un salto! OP!

Il percorso ci conduce infine ad un cortile interno pieno di bancarelle: meno male, è ora di pranzo! Mangiamo velocemente qualcosa e poi prendiamo l’autobus che ci condurrà alla famosa “Passeggiata del Filosofo”.

Il sentiero che costeggia un piccolo torrente si chiama così perché un professore di filosofia dell’università di Kyoto passeggiava sempre per questo tratto tutti i giorni.

La guida dice di lasciarsi ispirare e rilassare dal luogo, che è veramente splendido: il fiume, i ciliegi, i ciliegi e ancora i fiori di ciliegio… purtroppo la quantità di turisti è veramente molta, ma ci godiamo comunque l’atmosfera magica e romantica.

Giungiamo alla fine di questa bella via e decidiamo di andare a visitare il tempio “Ginkaku-ji”. Del resto che giornata è una giornata a Kyoto, senza la visita a un tempio?

Il Ginkaku-ji è uno dei tempi più importanti di Kyoto, ma in realtà del tempio si vede poco. Giusto un edificio che sarebbe dovuto essere ricoperto d’argento, ma in realtà poi alla fine non si è fatto niente. Meno male che c’è un giardino meraviglioso, e un ingresso con un bosco di canne di bambù che sembra uscito da un film cinese con i pugnali volanti (in miniatura).

Valez compra anche dei Sakuramochi (dolci giapponesi a base di ciliegi) sacri pagati profumatamente, ma dal sapore divino! (Ahhahah, l’avete capita? :D)

La sera raggiungiamo il ryokan con un autobus che ci mette un’ora fermo nel traffico per arrivare alla stazione di Kyoto. Aggiungete che l’autobus era strapieno di persone e rendetevi conto di quanto siano inefficienti i trasporti a Kyoto.

Strano per un paese super organizzato come il Giappone, veramente strano.

Meno male che ci siamo rifocillati cenando alle sei (come i veri giappi), con un ottimo sushi a base solamente di tonno e ventresca. Il vero sushi si riconosce dal tonno, ricordatevelo!

Annunci

3 commenti

Archiviato in Uncategorized

3 risposte a “Undicesimo giorno: passeggiando filosoficamente tra castelli e templi

  1. Mepo

    Bello, bello, bello…..e voi bellissimi !!!
    la mepa filosofa

  2. Mepo

    Ciao raga,
    tutti d’accordo che al ritorno Luca può scrivere la guida…Molteni del Giappone.
    Ciao e continuate così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...