Diciottesimo giorno: ancora bloccati nel paese del sol levante

Buongiorno dalla cittadina di Narita, Giappone. Oggi splende il sole, ieri nevicava. (Non vi stiamo prendendo in giro) C’è un bel clima primaverile! Il clima ideale per stare la mattina all’aeroporto a vedere se qualcosa è cambiato nella nostra situazione ultra precaria. Il simpatico vulcano dal nome impronunciabile (Eyjafjallajkull) continua nella sua “fumata” e noi restiamo a terra, come tutte le persone dirette nel vecchio continente.

Siamo seduti nella zona wireless dell’aeroporto e chiacchieriamo con gli altri sventurati, perlopiù francesi e inglesi. Ci facciamo forza a vicenda. Sembra un LAN party! 😛

Comunque la nostra situazione è effettivamente migliorata, abbiamo due posti sicuri sul volo del 24 Aprile e siamo in lista per posti anche tutti i prossimi giorni. Inoltre ci siamo anche fatti mettere in lista per i voli della JAL su Roma, magia ninja! Ovvviamente sperando che il simpatico vulcano decida di placarsi un po’…

A Narita soggiorniamo in un ryokan-museo familiare, un edificio che ha più di centodieci anni con all’interno esposte armature, katane, chincaglierie e quant’altro possedevano gli avi del proprietario che, vista la situazione, ci coccola offrendoci the caldo e ieri sera birra a fiumi con yakitori (Kanpai: ubriacatevi e non pensateci, eeeeh!). Tra l’altro avevamo anche già cenato, per cui è stata dura accettare tutto il suo cibo.

Sapete come offrono da bere i giapponesi? Praticamente ogni volta che tu svuoti il bicchiere loro te lo riempiono. Il trucco è non bere e lasciarlo pieno, ma ci vuole un po’ per capirlo, e nel frattempo potreste trovarvi già un po’ brilli.

Mi dicono che dall’Italia si parli solamente dei viaggi in Europa, ignorando i voli intercontinentali. Pensate a noi, mi raccomando! Siamo finiti anche sulla TV giapponese, ma chissà quando.

Saluti dall’aeroporto di Narita :*

Annunci

15 commenti

Archiviato in Uncategorized

15 risposte a “Diciottesimo giorno: ancora bloccati nel paese del sol levante

  1. Ariele

    Vi ho seguiti fin dalla partenza, complimenti per il blog, è stato davvero divertente e avvincente. Però… cazzo, il vulcano è veramente il colpo di sfiga del decennio.
    Vi giro la battuta più carina a riguardo: Eruzione nel ghiacciaio di Eyjafjallajokul. La protezione civile raccomanda l’uso del copia/incolla.

    • LOL in effetti ridiamo per non piangere e abbiamo fatto anche noi copia/incolla! 😛 Di sicuro, sta diventando il viaggio più epico di sempre. Cmq adesso i bimbi islandesi hanno anche una nuova scusa: “signora maestra, scusi il ritardo, ma ho dovuto attraversare un fiume di lava per venire qui…” e via così! 😛

  2. Mepo

    Cari vi pensiamo tutti e tanto, ieri ci sono state telefonate tra famiglie per informarci a vicenda e confrontare le nostre ansie.
    Che dire che già non sia stato detto ? La meraviglia e lo sgomento di fronte alla forza dei fenomeni naturali che non possiamo imbrigliare e governare a nostro piacimento e quanto il nostro essere globali si rivela in questo caso debolezza … Mah …. penso che dobbiate considerare il prolungamento del soggiorno un regalo inaspettato. Baci e abbracci
    Mepa

    • Un regalo… mah sai, okei vediamola come un regalo, ma passare tutte queste ultime mattine a Narita è un regalo un po’ stressante… -_-”’

      • Agos

        Ovviamente invece di Narita ho letto Naruto: l’immagine risultante era di voi che riuscivate a rientrare in groppa ad una lumaca gigante.

  3. Sembra un netto miglioramento! Certo per il 24 la nube fa in tempo ad arrivare lì XD
    FORZA! (cit.)

  4. Tania

    è vero, sui giornali parlano moltissimo di chi non riesce a viaggiare in Europa ma praticamente zero di chi è bloccato nel resto del mondo!!!

  5. shock

    Che bello il 24 ! Quando il papà di vale mi ha detto il 1 maggio ho pensato al concerto rock a roma che potevate vedere !!!! pigliavate 2 piccioni in 1 HIHI che Fondel !!! Divertitevi e girate ancora Tokio per lavorare avete ancora tempo una vita !! baciotti sandro

  6. Federico

    Mannaggia ragazzi ho appena saputo!
    Ci mettete quasi di meno a farvela in transiberiana 😦

  7. Poveriiii
    tornate a casa, i Lessie!
    Ma alla fine ve lo fanno pagare il volo del 24?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...